Symposium Internationialis Evangelium Vitae e Diritto

Evangelium Vitae e Diritto

Evangelium Vitae e Diritto

 

Simposium Internationalis « Evangelium vitae » e Diritto

 

Nato dalla comune iniziativa dei Pontifici Consigli per la Famiglia e per l’Interpretazione dei Testi Legislativi, nonché della Pontificia Accademia per la Vita, il Simposio si è tenuto in Vaticano, nell’Aula del Sinodo dei Vescovi, dal 23 al 25 maggio 1996, con la partecipazione di circa 400 docenti e ricercatori (giuristi, moralisti, biologi e filosofi), di oltre duecento Università ed altre istituzioni culturali di 36 nazioni dei vari continenti.

L’Enciclica «Evangelium Vitae» ha messo in evidenza lo stretto rapporto fra la «cultura della vita» – a difesa dell’uomo e della famiglia – e il « mondo del Diritto », e in termini scientifici tra bioetica e bio–diritto. Tale stretto rapporto è stato il motivo fondante del Simposio Internazionale e interdisciplinare.

Oggetto della riflessione del Simposio è stata in primo luogo l’incidenza che i principi dottrinali sanciti dall’Enciclica Evangelium Vitae hanno nel mondo della giustizia, nei rapporti tra Morale e Diritto, nella concezione stessa del Diritto, nel suo insegnamento universitario e nel retto contenuto delle legislazioni civili statali ed internazionali, a tutela della realtà oggettiva della dignità della persona umana e dei diritti fondamentali di essa, prima di tutti il diritto alla vita (due prime relazioni). Nelle altre 17 relazioni e comunicazioni, sono stati approfonditi i rapporti tra bioetica ed ordinamento giuridico, tra diritto positivo e diritto naturale, tra razionalità delle leggi e legalità degli ordinamenti politici, tra democrazia e cultura dei diritti fondamentali, prendendo in considerazione i vari aspetti di questa tematica.

A conclusione del Simposio sono state approvate all’unanimità 15 Conclusioni indirizzate all’opinione pubblica, ma soprattutto agli uomini ed alle donne, cultori delle scienze giuridiche e bioetiche, impegnati sia nel mondo universitario che nelle strutture della vita socio–politica (parlamenti, corti costituzionali, governi).