Vent'anni di esperienza canonica 1983-2003

Vent'anni di esperienza2

 

Giornata Accademica « Vent’anni di esperienza canonica. 1983-2003 »

 

Il 24 gennaio 2003 nell’Aula del Sinodo in Vaticano si è tenuta la Giornata Accademica Vent’anni di esperienza canonica: 1983-2003 nel XX anniversario della promulgazione del Codice di Diritto Canonico, organizzata dal Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi.

La Giornata Accademica, nel solco di quanto già precedentemente avvenuto nel 1983 con il Simposio Internazionale Ius in vita et in missione Ecclesiae, ha operato in quella dimensione di studio e di promozione che, conformemente all’odierna concezione dei compiti dei Dicasteri della Curia Romana (cfr. Cost. ap. Pastor bonus, art. 13), appare sempre più indispensabile per attuare integralmente la missione di servizio della Sede Apostolica a tutta la Chiesa.

La Giornata, accademica per la sua impostazione metodologica ma direttamente collegata al retto esercizio del governo ecclesiastico, è stata un’occasione di verifica dei vent’anni di esperienza canonica (1983-2003) in vista, soprattutto, dell’impegno per una sempre più motivata consapevolezza dell’importanza del Diritto Canonico sotto il profilo ecclesiologico e pastorale e di una sempre più approfondita conoscenza della legge ecclesiastica a garanzia della giustizia intraecclesiale e della communio.

Alla Giornata Accademica hanno preso parte circa 600 qualificati operatori del Diritto Canonico, provenienti oltre che dall’Italia anche da altri Paesi europei ed extraeuropei. La congiunzione tra la dimensione speculativa e quella pratico-pastorale si è manifestata attraverso la presenza di Pastori, di operatori del Diritto dei Dicasteri della Santa Sede, nonché di giudici, cancellieri, avvocati rotali, professori ed alunni delle Università pontificie romane.

Il programma, elaborato da un ristretto Comitato scientifico-organizzatore, si è articolato intorno a sette argomenti fondamentali, nelle sessioni mattutina e pomeridiana, ed ha comportato una riflessione sull’esperienza del primo ventennio del nuovo Codice latino e sulle prospettive per il futuro.

I lavori sono stati introdotti da un indirizzo di saluto del Card. Angelo Sodano, Segretario di Stato e dalla prolusione di S.E. Mons. Julián Herranz, Presidente del Dicastero. Hanno fatto seguito le relazioni dei Decani delle Facoltà di Diritto canonico delle Pontificie Università romane con la trattazione di argomenti di particolare attualità: Il CIC del 1983 in prospettiva storica (Mons. B. Ferme), Il Diritto Canonico e il Magistero di Giovanni Paolo II (P. G. Ghirlanda S.J.), La legislazione universale post-codiciale (Don P.G. Marcuzzi SDB), Il ruolo della scienza canonistica nell’ultimo ventennio (P. V. De Paolis C.S.), Pastorale e Diritto nella Chiesa (Don E. Baura), Il Diritto Canonico nell’ambito del matrimonio e della famiglia (P. N. Schöch O.F.M.), I processi e le sanzioni al servizio della giustizia ecclesiale (P. F. Ramos O.P.).

La sessione mattutina è stata coronata dall’udienza concessa da Sua Santità Giovanni Paolo II, tenutasi nella Sala Clementina, durante la quale il Santo Padre, dopo aver esortato i partecipanti a non ignorare quanto ancora resta da fare per consolidare sia una vera cultura giuridico-canonica sia una prassi ecclesiale attenta alla dimensione pastorale delle leggi, ha incoraggiato tutti a favorire ed intensificare lo studio e la formazione canonistica.

Affinché la ricchezza e la profondità delle riflessioni compiute non andasse dispersa, il Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi ha provveduto speditamente alla pubblicazione degli Atti della Giornata Accademica con l’intento di offrire ai Pastori ed agli studiosi e operatori del Diritto Canonico un utile strumento di riflessione dottrinale e di azione pastorale, in vista anche dell’ulteriore applicazione del Concilio Vaticano II e della nuova Evangelizzazione.