download_libri

Download Libri

spessore
- Editio princeps del Codex Iuris Canonici, Fontium, annotatione et Indice analytico-alphabetico auctus, Libreria Editrice Vaticana, 1989, pp. 669
divisore_elenco
- Congregatio Plenaria diebus 20-29 octobris 1981 habita (ultima preparazione del progetto del nuovo CIC), Libreria Editrice Vaticana, 1991, pp. 637.
divisore_elenco
- Ius in vita et in missione Ecclesiae, Libreria Editrice Vaticana, 1994, pp. 1320. Comprende gli atti del Simposio Internazionale, che ha avuto luogo dal 19 al 24 aprile 1993, nel decimo anniversario della promulgazione del nuovo Codice di Diritto Canonico. Il contenuto dell’opera, per l’ampiezza e la ricchezza dei temi trattati, e per la prospettiva scientifica, raccordata con quella pastorale, è ancora particolarmente attuale e utile per gli operatori del diritto e della pastorale.
divisore_elenco
- Editio Princeps del Codex Canonum Ecclesiarum Orientalium fontium annotatione auctus, Libreria Editrice Vaticana, 1995, pp. 617. Il volume è particolarmente importante, non solo dal punto di vista operativo, ma anche sotto il profilo scientifico, contenendo la prima pubblicazione completa delle Fonti del Diritto canonico delle Chiese orientali. Di qui deriva anche il suo valore ecumenico.
divisore_elenco
- Evangelium Vitae e Diritto, Libreria Editrice Vaticana, 1997, pp. 629. Raccoglie gli atti del Simposio internazionale sull’argomento, organizzato dal Pontificio Consiglio per l’Interpretazione dei Testi Legislativi, con la collaborazione del Pontificio Consiglio per la Famiglia e della Pontificia Accademia per la Vita, nei giorni 23-25 maggio 1996. È particolarmente destinato agli uomini e alle donne, cultori delle scienze giuridiche e bioetiche, impegnati sia nel mondo universitario sia nelle strutture della vita socio-politica (parlamenti, corti costituzionali, governi), nonché agli operatori pastorali.
divisore_elenco
- Vent’anni di esperienza canonica: 1983-2004, Libreria Editrice Vaticana, 2004, pp. 243. Raccoglie gli atti della Giornata Accademica, tenutasi il 24 gennaio 2004, per commemorare il ventesimo anniversario della promulgazione del Codice di Diritto Canonico. L’intensa Giornata di studio ha permesso di focalizzare ulteriormente l’attenzione sulla assoluta inseparabilità delle due realtà – carismatica e istituzionale – della Chiesa, Popolo di Dio e Corpo mistico di Cristo, che si riflette sull’esercizio del ministero pastorale dei Vescovi nella triplice funzione di insegnare, santificare e governare. La pubblicazione costituisce un prezioso sussidio per i cultori, non solo della scienza canonistica, ma anche per gli operatori del diritto e della pastorale impegnati specialmente nell’attività dei Tribunali ecclesiastici e degli organismi di sostegno alle famiglie in difficoltà.
divisore_elenco
- Dignitas connubii. Instructio servanda a tribunalibus dioecesanis et interdioecesanis in pertractandis causis nullitatis matrimonii, Testo ufficiale latino, Libreria Editrice Vaticana, 2005, pp. 104. L’Istruzione raccoglie tutte le norme che riguardano i processi canonici di nullità matrimoniale contenute nei vari Libri del Codice nonché gli sviluppi giuridici che si sono verificati nel periodo post-codiciale: interpretazioni autentiche del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, risposte del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, giurisprudenza del Tribunale Apostolico della Rota Romana. L’Istruzione è particolarmente destinata agli operatori giuridici dei tribunali ecclesiastici e rappresenta una sorta di vademecum che serva loro da guida pratica per i processi canonici di nullità matrimoniale. Sono state pubblicate le edizioni: latino-italiana, latino-inglese, latino-francese, latino-tedesca, latino-spagnola e latino-portoghese.
divisore_elenco
- La legge canonica nella vita della Chiesa. Indagine e prospettive nel segno del recente magistero pontificio, Libreria Editrice Vaticana, 2008, pp. 192. Raccoglie gli Atti del Convegno di Studio tenutosi il 24 e 25 gennaio 2008 nell’Aula del Sinodo in Vaticano, nel XXV anniversario della promulgazione del Codice di Diritto Canonico. L’intenso Convegno ha inteso offrire, oltre agli aspetti celebrativi che la ricorrenza suggeriva, una panoramica sulla produzione normativa che il Codice del 1983 ha generato a livello universale, regionale e diocesano. Il volume costituisce un prezioso sussidio per i cultori e gli operatori della scienza canonistica ed una prima verifica sull’attualità del Codice di Diritto Canonico poiché le legge canonica – come ha ricordato Benedetto XVI in occasione del Convegno – «deve essere aderente alle mutabili circostanze della realtà storica del Popolo di Dio. Inoltre, deve essere formulata in modo chiaro, senza ambiguità, e sempre in armonia con le restanti leggi della Chiesa. È pertanto necessario abrogare le norme che risultano sorpassate; modificare quelle che necessitano di essere corrette; interpretare – alla luce del vivente Magistero della Chiesa – quelle che sono dubbie e, infine, colmare le eventuali lacunae legis».
divisore_elenco
- Il Codice delle Chiese Orientali. La storia, le legislazioni particolari, le prospettive ecumeniche, Libreria Editrice Vaticana, 2011, pp. 486. Raccoglie gli atti del Convegno di Studio tenutosi a Roma nella Sala San Pio X, l’8 e 9 ottobre 2010, nel ventesimo anniversario della promulgazione del Codice dei Canoni delle Chiese Orientali. L’obiettivo centrale del Convegno, che ha condotto alla selezione delle Relazioni e determinato poi il profilo dei Relatori, è stato quello di consentire, dopo un primo approccio storico-celebrativo per sottolineare il significato e la portata storica del CCEO, soprattutto il grado di sviluppo normativo provocato dal Codice in riferimento alle competenze delle Chiese sui iuris. Tale scopo rientra tra i compiti generali del Pontificio Consiglio che, come ricordava il Santo Padre, nell’allocuzione finale ai partecipanti al Convegno di Studio tenutosi in occasione del XXV della promulgazione del CIC, «veglia sulla completezza e sull’aggiornamento della legislazione della Chiesa e ne assicura la coerenza». Si è inteso, dunque, dare uno sguardo generale alla situazione attuale delle norme canoniche che formano l’ordinamento giuridico delle Chiese sui iuris, in modo da consentire una prima conoscenza complessiva e, soprattutto, di raccogliere i suggerimenti che da tale sintesi possano venire in ordine alle possibili scelte o priorità operative per l’avvenire. Questo preciso taglio dei lavori è stato in qualche modo esplicitato dalle parole del sottotitolo dell’incontro: «Le legislazioni particolari». Il Codice orientale è, infatti, la norma comune alle 22 Chiese sui iuris della Chiesa cattolica, raggruppate attorno alle cinque grandi tradizioni orientali: alessandrina, antiochena, armena, caldea e bizantina. Queste 22 Chiese si denominano sui iuris perché possiedono, ciascuna, una propria autonomia organizzativa e disciplinare: hanno un proprio Capo – sottoposto al Successore di Pietro – e possiedono capacità di emanare un diritto proprio che sviluppi le norme comuni a tutte le Chiese d’oriente stabilite dal Codex.
divisore_elenco